MacondoViaggi.com  - Info e prenotazioni: 0735 70 59 16 o Inviaci una Mail 

Tutte le partenze

Contattaci

cornetta Info e prenotazioni cornetta

T. 0735 705916 0735 705916 

gruppi@macondoviaggi.it 
skype: macondoviaggi0


 

Ricevi i programmi

direttamente via mail

Clicca qui

 

 

1) L'iscrizione è gratis

2) Puoi cancellarti in qualsiasi momento

3) non implica nessun impegno

 

Versamenti on-line

 E' possibile versare il proprio acconto direttamente on-line.

 

PayPal Scegli quanto versare e clicca su "Aggiungi al carrello"

 

Versamento 

 

Chatta con me

 

Bookmark and Share

Titolo

 

SITO IN MANUTENZIONE

 

Titolo

Sicilia e le tragedie greche di Siracusa
Attenzione: questo viaggio è scaduto clicca qui per vedere i nuovi viaggi!
Copertina Sicilia e le tragedie greche di Siracusa

Torniamo nella splendida cornice del Teatro Greco di Siracusa per le rappresentazioni del 2011: Filotette di Sofocle - Andromaca di Euripide.

Disponibilità: Disponibilità limitata
Periodo: dal 01 al 06 giugno 2015 (6 giorni)
Trasporto: Viaggio in Nave + bus
Quota individuale da: 630 €
Stampa viaggio

Programma del viaggio


1° Giugno: NAPOLI - CATANIA
Ritrovo nel primo pomeriggio e partenza in pullman per Napoli.Imbarco sul traghetto per Catania. Sistemazione in cabina doppia con servizi. Cena libera e pernottamento a bordo.
2 Giugno: PENDICI DELL’ETNA ZAFFERANA ETNEA-NICOLOSI
All’arrivo a Catania   proseguimento verso le pendici dell’Etna con sosta a Nicolosi e Zafferana Etnea e pranzo con speciailita’ tipiche e degustazione dei famosi vini Etnei.
Il vulcano Etna influenza l'attività umana e crea con la sua azione un paesaggio che, oltre le tipiche sciare, presenta dei rilievi montuosi di origine eruttivo-piroclastica chiamate "colline etnee". Queste sono presenti in particolare nel territorio comunale di Nicolosi, Trecastagni, Pedara, Zafferana Etnea
In serata,trasferimento in hotel  cena e pernottamento
3 Giugno: CATANIA - SIRACUSA
Dopo la prima colazione  visita inconsueta di  Catania  e  delle residenze nobiliari  piu’  famose  [Palazzo Biscari  o  Palazzo Manganelli ’]  che testimoniano  l’antico splendore della citta. .  Pranzo e sistemazione in hotel nei pressi di Siracus  Tempo per  il relax e nel tardo  pomeriggio   trasferimento al Teatro Greco per assistere alla Rappresentazione de ’Ifigenia in Aulide’ di Euripide. Passeggiata serale nel centro di Siracusa- Ortigia ,tempo per uno spuntino libero e per ammirare il favoloso centro storico illuminato e la fontana Arethusa. Pernottamento in hotel
4 Giugno RAGUSA - SCICLI
Dopo la prima colazione partenza per Scicli ,una delle perle del barocco della Val di Noto:
 incastonata fra le tre valli di pietra, dette anche cave, con chiese antiche, palazzi nobiliari settecenteschi e aride campagne segnate dai muretti di pietra a secco e dagli alberi di carrubbo.Proseguimento per Ragusa e visita di Ragusa Ibla, fulcro della citta’ storica grazie ai numerosi palazzi e chiese barocche che vi si trovano. Pranzo in un caratteristico ristorante. Nele pomeriggio rientro a Siracusa per assistere alla rappresentazione della ‘’Medea di Seneca. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.
5 Giugno: TAORMINA - CALABRIA
Dopo la prima colazione partenza per Taormina,luogo ricco di magia e fascino e tempo a disposzione per la visita o la possibilita’ di un’escursione a Castelmola,suggestivo paesino da cui si gode una meravigliosa vista sulla baia. Pranzo libero e proseguimento nel pomeriggio per Messina ed imbarco sul traghetto per Villa San Giovanni. Sistemazione in hotel sulla Costa Calabra, cena e pernottamento.
6° Giugno: MARATEA
Dopo la prima colazione partenza per Maratea , dominata dal Monte S. Biagio dove si trova e la Statua del Cristo Redentore, seconda solo al Cristo del Corcovado a Rio de Janeiro Passeggiata guidata nel Centro Storico, che presenta il caratteristico impianto medievale, con antiche case ornate di logge e portalini, ammassate tra loro e divise solo da stretti vicoli e angiporti. Proseguimento ed arrivo in sede in serata
 

Quote di partecipazione

QUOTA DI PARTECIPAZIONE630 €

Compreso nella quota

 
Quota di partecipazione: Euro 630
Min. 35 partecipanti - Supplem per min. 25 partecipanti euro 50
Suppl. singola hotel: euro 110

Biglietti per le Rappresentazioni Classiche*
* Posti numerati centrali: € 54 – Posti  numerati laterali  : €  46  [incl. prevendita rappresentazione]

La quota include: viaggio in pullman Gran Turismo,traghetto Napoli/Catania in cabine doppie con servizii, sistemazione in ottimi hotels , pasti menzionati inclusivi di bevande, visite guidate come da programma, assicurazione medica di viaggio. La quota esclude: ingressi vari, extra personali,tasse comunali se richieste e quanto non incluso nella quota comprende.

Prenotazioni entro il 30 Marzo con acconto euro 200 + biglietti per le rappresentazioni
**Chi non assiste alle rappresentazioni po’ trascorrere le serate a Siracusa ed incontrarsi con il gruppo a fine spettacolo.

 

Importante

 


RAPPRESENTAZIONI CLASSICHE  DI SIRACUSA
IFIGENIA IN AULIDE di EURIPIDE
La scena è ambientata nell'accampamento greco, in Aulide, sulla costa della Beozia, dove le barche dirette verso Troia sono bloccate a causa di una bonaccia. Nel prologo si racconta che l'indovino Calcante ha affermato che solo sacrificando alla dea Artemide una figlia di Agamennone, Ifigenia, i venti torneranno a spirare. Ifigenia però non è con loro, è rimasta a casa, così Agamennone, persuaso da Odisseo, le scrive una lettera in cui le prospetta un matrimonio con Achille, chiedendole quindi di raggiungerli in Aulide. In seguito però, pentito di questo inganno, cerca di avvertire la figlia di non mettersi in viaggio scrivendole un altro messaggio.
Il secondo messaggio viene intercettato da Menelao, che lo toglie di mano al vecchio che lo portava con sé e rimprovera aspramente Agamennone per il suo tentativo di tradimento. Arrivano quindi in Aulide Ifigenia e la madre Clitennestra, con il piccolo Oreste, per le nozze. A quel punto viene a galla la verità, sicché le due donne si ribellano furiosamente: Clitennestra biasimando aspramente il marito, Ifigenia chiedendo pietà con parole toccanti. Anche Achille, nello scoprire che il suo nome era stato usato per un atto tanto infame, minaccia vendetta. Però Ifigenia, nel vedere l’importanza che la spedizione ricopre per tutti i greci, cambia atteggiamento e offre la propria vita, calmando la madre e respingendo l’aiuto di Achille. Al momento del sacrificio, però, la ragazza scompare ed al suo posto la dea Artemide invia una cerva, tra lo stupore e la felicità dei presenti, che in tal modo capiscono che la ragazza è stata salvata dagli dei ed ora dimora presso di loro. Il vento torna a spirare e la flotta può finalmente salpare verso Troia.
MEDEA DI SENECA
Giasone è figlio di Esone re di Iolco in Tessaglia. Pelia, che ha spodestato quest'ultimo, timoroso di perdere il trono per opera del nipote Giasone, gli affida un'impresa rischiosa con la speranza che egli possa rimanere ucciso. Giasone quindi organizza una spedizione al fine di recuperare il vello d'oro, su di una nave chiamata Argo, insieme agli Argonauti. Il vello d'oro è una pelle di montone che si trova nella Colchide, ai piedi del Caucaso, custodito dal re della Colchide, Eete, e protetto da un drago.
Una volta arrivato nella Colchide, il re dice a Giasone che per ottenere il vello deve superare una serie di prove. Giasone viene aiutato da Medea, una maga, figlia del re Eete, che, con le sue arti magiche, riesce a impossessarsi del vello dʼoro. Giasone decide quindi di scappare con Medea, innamorata di lui. Eete li insegue con delle navi; Medea allora uccide, con la magia, suo fratello Absirto, facendolo a pezzi e gettandoli a mare, cosicché il padre sia costretto a rallentare per raccogliere i resti del figlio.
Medea e Giasone si recano poi a Corinto e avranno due figli maschi, Fere e Mermero. Giasone si innamora della figlia del re di Corinto Creonte, di nome Creusa. Medea, furiosa e impazzita, capisce che non cʼè possibilità per lei di riconquistare Giasone, mette in atto la sua vendetta, rivelando il suo lato mostruoso. Innanzitutto decide di uccidere Creusa: fingendosi benevola le fa arrivare una collana e una veste in dono che, appena indossati, bruciano. Creonte, che vede la figlia in fiamme, nel tentativo di abbracciarla per spegnere le fiamme, perde anche lui la vita. Medea decide di vendicarsi ancora e, infine, uccide i suoi due figli.
 

I nostri plus

  • viaggio in bus GT
  • pasti inclusivi di bevande
  • visite guidate come da programma
  • accompagnatore
  • assicurazione viaggio.

Vedi tutte le partenze

Macondo Viaggi - Tour operator & Agenzia Viaggi
Via Torino, 11 - 63077 San Benedetto del Tr. - Tel 0735 705 9160735 705 916 - Fax 0735 384 236 - email: gruppi@macondoviaggi.it

Contratto di Viaggio da scaricare - Sede legale: MacondoViaggi di c.s.e. sas di Troiani - Via Canova, 5 63074 Monsampolo del tr (ap) P.Iva 01555200441 

Cookie Policy

Viaggi guidati in compagnia, viaggi guidati Pasqua, viaggi guidati a capodanno, Capodanno in compagnia viaggi in pullman, Grande nord e fiordi,

Mosca e San Pietroburgo, Portogallo, Irlanda, Spagna, Russia, (Itinerari vari )

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.023 secondi
Powered by Simplit CMS